CONTATTAMI

venerdì 4 aprile 2014

SAPER COMUNICARE PER DISTINGUERCI


COME MIGLIORARE IL NOSTRO MODO DI COMUNICARE



Nel post di oggi parliamo di comunicazione intesa sia come strumento essenziale e  importantissimo  per interagire giornalmente con chiunque (bisogno umano primordiale), ma anche  come “arma” a nostra disposizione per riuscire in tutto ciò che facciamo giornalmente nella vita personale  e nel lavoro. Vedremo, in particolare, in che modo è possibile essere efficienti ed efficaci  e quali esercizi possiamo fare per migliorare il nostro modo di comunicare.






Mi piace pensare la Comunicazione come un flusso di parole, sguardi, atteggiamenti che  partono  da un soggetto  A e arrivano ad un altro soggetto B. 


Detta così, è abbastanza semplicistica come definizione poiché, in realtà, avviene una vera e propria comunicazione  nel momento in cui A riesce ad esprimere  totalmente a B i propri pensieri e quest'ultimo li recepisce nella loro totalità; in caso contrario avremo una comunicazione "distorta".




In sintesi, la comunicazione deve essere un processo bilaterale  e non può assolutamente avvenire unilateralmente, un po' come il vecchio gioco del telefono senza fili in cui, se abbiamo un'interruzione di comunicazione (quindi se un elemento della catena capisce male) si manda avanti un messaggio sbagliato che a volte può essere opposto rispetto a quello di partenza.




Capite bene, quindi, quant'è importante  l'intero processo comunicativo poiché  molte delle dispute e malintesi che abbiamo giornalmente a casa come nel lavoro avvengono a causa di una carenza comunicativa o di un elemento che si inceppa nel processo.




ALCUNE REGOLE DI BASE PER MIGLIORARE LA NOSTRA COMUNICAZIONE



Modulare la tonalità della voce in base a ciò che  si sta dicendo, per dare maggiore o minore enfasi alle parole.

Ricordare i concetti fondamentali del discorso del tuo interlocutore per capire quello che effettivamente vuole comunicarti. 

Mantenersi "neutro" nella fase di ascolto e non controbattere  

Codificare bene la nostra idea da trasmettere in base al tipo di interlocutore che abbiamo davanti.

Saper Ascoltare poiché fin quando interromperete il vostro interlocutore, quest'ultimo non sarà propenso a recepire i vostri pensieri.





Spero che il post di oggi vi sia stato utile. 

Come al solito vi esorto a scrivermi  per qualunque chiarimento.



Un Caro Saluto

Salvatore Scribano






















Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Followers

Follow by Email